| E-mail: contatti@festivalibrocampania.it


Per un’altra Napoli. Progetto di recupero e inserimento nel mercato del lavoro dei giovani di Scampia-Secondigliano

 

Dedicato a chi si nutre di volontà e passione.

di Marcello Mayer

tratto dalla Tesi di Laurea in Servizi Sociali:

Giovani ai margini a Napoli tra sistema criminale ed apparato legalizzato.

Dalla periferia alla centralità

INTRODUZIONE

Questo manifesto progettuale punta all’educazione formativa finalizzata primariamente al recupero, e poi alla preparazione professionale per l’inserimento al lavoro di giovani – principalmente quelli che si trovano in condizioni familiari disagiate – quale mezzo prioritario per disincentivarne la devianza nel contesto problematico delle periferie napoletane, dove tanti scugnizzi sciupano il proprio tempo per strada e nei bar, o peggio, commettendo reati. Si riuscirà in tal modo a porre un freno al fenomeno del reclutamento di nuove leve nella criminalità organizzata – vera causa di tanti mali del sud e cancro dell’intero Paese – e nella delinquenza comune, alla diffusione della droga e del bullismo, sempre più intollerabile anche nelle strade di tante altre città e, possibilmente, trovare una soluzione all’inaccettabile e drammatico problema dei rifiuti, anche tossici. Tre, in particolare, sono gli elementi fondamentali che fanno ramificare la camorra: l’indifferenza; l’individualismo; la diffidenza (effetto anche della non conoscenza). L’obiettivo immediato è quello di impegnare i giovani, appartenenti a famiglie in cui il disagio si è già manifestato, in svariate attività formative o socialmente utili, in modo da garantire loro condizioni di vita più umane, e poi di avviarli al lavoro, cercando di arginare lo spettro della disoccupazione. Perché da Napoli?… “Non sono i sani che hanno bisogno del medico, ma i malati” (Mc 2,17).

[continua a leggere sul blog]


  • NewsLetter

    Inserisci il tuo Nome e la tua Email per iscriverti o cancellarti.

    Digital Newsletter