| E-mail: contatti@festivalibrocampania.it


Scuole di scrittura: si può veramente insegnare a scrivere?

Che le tecniche di composizione del discorso (poetiche e retoriche) costituissero la spina dorsale di qualsiasi opera letteraria, lo avevano già compreso personaggi illustri come Aristotele e Dante Alighieri. Ma la “Poetica” di Aristotele e il “De vulgari eloquentia” di Dante furono il frutto di uno studio induttivo fatto su opere già esistenti, o meglio, un discorso fatto a posteriori su altri già composti (opere metalinguistiche). Nei primi decenni del Novecento, invece, con l’avvento delle scuole di creative writing, prima in America poi in Europa e infine in Italia, le tecniche poetiche sono diventate oggetto di uno studio che, partendo da opere già scritte, mira a formare nuovi scrittori e nuovi poeti.
 
Così, insieme alla nascita delle scuole di scrittura creativa nacque anche la spinosa querelle che ancora oggi le tormenta: “Ma si può veramente insegnare a scrivere?”.
 
Sicuramente uno dei meriti principali della creative writing è di aver sfatato del tutto quel luogo comune, tipicamente romantico, dell’artista che scrive sotto l’improvviso effetto dell’ispirazione. Ma il problema grave è che, morto un mito, ne è nato un altro e si è diffusa sempre di più l’idea che: “Tutti possono scrivere romanzi, racconti o poesie; basta entrare in possesso delle tecniche per farlo”.
 

“If one can “learn” to play the violin or to paint, one can “learn” to write, though no processes of externally induced training can ensure that one will do it well” (Filosofia della Iowa school, prima scuola di scrittura crativa)
 
Naturalmente i maestri migliori (e più onesti) specificano subito che la conoscenza delle tecniche di scrittura non implica il successo artistico dell’opera che gli allievi hanno intenzione di scrivere, perché, come ci insegna il mondo dell’editoria, per trasformare la nostra opera in un best seller ci vuole “talento” e forse anche... [Continua a leggere sul blog]


  • NewsLetter

    Inserisci il tuo Nome e la tua Email per iscriverti o cancellarti.

    Digital Newsletter